La morte

marzo 28, 2006

sul forum di lettere ogni tanto capita qualche topic interessante, quello sull'esistenza di una vita al di là della morte mi ha fatto riflettere anche un po' molto, dato che non era la prima volta che lo affrontavo ed è stato interessante leggere cosa ne pensano gli altri.

il mio ultimo post è stato questo:
"Ma ormai è ora di partire: io verso la morte, voi verso la vita. Chi di noi cammini a una meta superiore è buio per chiunque: non per il mio dio"
Apologia di Socrate, Platone, trad. Ezio Savino

Quando ci chiediamo cosa c'è dietro la morte ci chiediamo spesso cosa è la morte e sempre grazie e vorrei adesso citare il prof Mancini (mi scuso per la citazione non letterale): <<la vita è la sintesi tra la vita e la morte, cosa sarebbe la vita se non dovessimo morire mai?>>

E io la penso così: dopo la morte non c'è nulla, almeno sfrutta al meglio la vita.
Ma per i cristiani più ortodossi non vale lo stesso pensiero? Nella loro vita lo scopo non è quello di viverla fino in fondo (il suicidio è un peccato) facendo del bene al prossimo?
Solo che nl mio caso nessuno mi punirà se non avrò rispetto per la mia vita e per la Storia (di cui anche io sono parte).

Per precisare avevo già scritto che per me vivere la vita fino in fondo è far del bene, e che morirei contento sapendo che alla mia morte almeno una sola persona mi piangesse per il bene che sono riuscito a farle.

Vorrei che chiunque passasse da qui lasciasse un suo pensiero con cui confrontarmi e crescere. 

  1. chiara
    marzo 29, 2006 alle 6:53 pm

    …è bene vivere ogni giorno al meglio… non sappiamo cosa accadrà tra 1 minuto, tutto può cambiare, tutto può succedere…
    non rinviamo nulla a dopo, facciamolo adesso se possibile
    del doman non v’è certezza…

    cerco di vivere così… oggi lo faccio, domani chissà…
    oggi la penso così, fra 1 mese chissà…

  2. marzo 29, 2006 alle 11:44 pm

    AMORE…qnto 6 filosofo! cmq anke io mi sto infilosofando qui con qsta letteratura..oggi mi pareva filosofia della letteratura! ma dove sei? leggendo questo post ora ke non so dove 6 mi sto preoccupando…sai cm la penso! *T”AMO*

  3. federica
    marzo 30, 2006 alle 3:24 pm

    anch’io nn credo che ci sia nulla che ci aspetti..questo distacco da una religione forzata è recente,un annetto circa..ma..oggi vivo peggio di quando cercavo di autoimpormi che no,nn può nn esserci qualcuno che mi guarda da lassù..il mio nn può essere un vivere invano..e ciò nn mi tranquillizza affatto,mi mette solo paura..di nn riuscire a concludere nulla di importante,di essere solo un puntino,insignificante in un mondo così pieno di gente tanto più…di me.

    ps:nn posto nel forum di lettere perchè mi da troppo fastidio che quei deficienti leggano le MIE cose..sn venuta per curiosità nel tuo blog..e mi è venuta voglia di lasciare un commento qui..
    baci..fede(the shasta’s girl per precisare!)

  4. marzo 30, 2006 alle 5:42 pm

    sei uno dei pochi del forum che mi fa simpatia e che non spara sempre minchiate. non metto il link del mio blog lì perchè già ho avuto problemi…lo lascio qui così se ti va puoi leggere quello che scrivo…

    è stato un piacere conoscerti
    ciao
    manu

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: