Home > albatros, pensieri, opere, omissioni > Ed è quasi settembre

Ed è quasi settembre

agosto 20, 2006

Ritorni di malinconia
tra la rabbia dettata da un amore irazionale,
un amore senza calcoli di convenienza.
Solo, senza una casa e senza una meta,
errante nei pensieri,
statico nelle azioni.

Voglia di volare
fino al punto più alto del cielo
per poi assaporare il brivido di cadere in picchiata.
Cadere su un mare fresco e chiaro
ma duro come l’asfalto.

Dolore.

Nasconde ogni pensiero il dolore,
ma è l’anima che sanguina e quel rosso non si fermerà di sgorgare
neanche dopo la morte.
La morte non cancella i pensieri,
li trascrive sul mondo.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: