Home > albatros, pensieri, opere, omissioni > Speranze notturne

Speranze notturne

dicembre 22, 2006

(ma non solo notturne, ma anche mattutine)

Aspetto.
Guardo intensamente questo piccolo display tra le mie mani e aspetto.
Niente.
Leggo i messaggi ricevuti in passato, faccio uno squillo e aspetto.
Aspetto che spunti la maledetta icona, quella a forma di busta, quella che dentro ha qualcosa per me.
Aspetto anche una sola parola, mi basta.
<<Ti voglio bene>>, <<un abbraccio>>, ma perché no, anche un <<T”AMO!>>, io lo aspetto e lo spero, lo sogno ma non arriva.
Mi sveglio, accendo quel piccolo display e aspetto, squillo e aspetto.
Niente. Aspetto.
Espero.
(ho dimenticato 2 volte il cell a casa mel giro di 12 ore, malu signu!)

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: