Home > Informatica, pensieri, opere, omissioni > Partizioni per fare convivere Windos Xp e Linux

Partizioni per fare convivere Windos Xp e Linux

gennaio 3, 2007

Mi sono ritrovato a dover preparare un hardisk “vergine” per montare sopra due sistemi operativi, Windows XP e Ubuntu 6.10.

Ho usato QtParted, in quanto ho avuto dei problemi a far partire il disco di Edgy (probabilmente in conflitto con la scheda video), su eduKnoppix, ma lo stesso modo di partizionare può essere fatto con GTparted di GNOME.

Basta creare una partizione primaria per Win e una estesa per il resto.
Cosa intendo con il resto? Mettiamo vogliate partizionare come ho fatto io l’hard disk in modo d’avere una partizione per Windows, una per i documenti da interscambiare con Linux, una di swap e una per Linux (eventualmente anche una partizione per la /home).
Ecco allora avremo, rispettivamente, una partizione primaria in NTFS, e poi in una partizione estesa mettermo le partizioni logiche: una FAT32 (per salvare tutti i documenti e poterli scambiare in lettura e scrittura con Linux), una partizione Swap, e una extr3 (eventualmente 2, la prima etichettata come / e l’altra come /home)

Scusate la rozzità, ma il mio intento è dare una mano a chi non si ricorda più come conviene fare e non a chi non ha mai partizionato un disco🙂

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: