Seghero rocher

luglio 26, 2007

Quella sera andavo da lei
rubai le rose dal suo giardino
poi suonato al suo campanello
gliele porsi in segno d’amor

Lei mi fece gli occhi dolci
riconoscendo il mio gesto d’amor
poi mi diede un bacio alla guancia
chiuse la porta, non me la dà

Condannato alle seghe…
…mi sento il polso che scoppia!

Ma perchè tutti gli altri sì
e io no e io noooo…

Il giorno dopo tornai da lei,
comprai dei cioccolatini di marca,
poi suonato a suo campanello
glieli porsi in segno d’amor.

Lei si mostrò seriamente colpita
riconoscendo il mio gesto d’amor
poi mi diede un bacio sul labbro
chiuse la porta, non me la dà

Condannato alle seghe…
…mi sento il polso che scoppia!

Ma perchè tutti gli altri sì
e io no e io noooo…

Protoval

ded2: na manata di profumiere

  1. luglio 27, 2007 alle 11:50 am

    non venivo qui da un po’.
    ancora profumiere? ma quante ce ne sono???
    se vuoi ti presento un paio di profumieri, così si conoscono e si autoeliminano.

    un bacio
    (ho quattro cellulari, sappilo)
    manju

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: