CALCOLARE IL PENSIERO: Turing

novembre 4, 2009

La formalizzazione di questi linguaggi logico-matematici, studiati e implementati anche da altri matematici oltre quelli citati (da Russell a Hilbert a Gödel), portò Turing a costruire la prima macchina calcolatrice che eseguisse queste operazioni logiche.

La grande innovazione di Turing, non fu solo quella di aver progettato una macchina che eseguisse operazioni logiche (detta “Macchina di Turing”, MT), ma soprattutto di aver costruito una “Macchina di Turing Universale” (MTU) capace di simulare le normali MT.

Per la prima volta con la MTU il programma e i dati non coincidevano con la macchina stessa.

Questo tipo particolare di macchina era detta quindi programmabile, ovvero di volta in volta era capace di eseguire una lista di operazioni logiche diversa, ovvero programmi diversi.

Se il pensiero poteva essere realmente formalizzabile in un linguaggio logico per essere calcolato, come avrebbe voluto Leibniz, la MTU avrebbe potuto calcolarlo.

Se la macchina naturale che calcola il pensiero nella sua forma naturale è il cervello, allora possiamo dire che una MTU che calcola il pensiero formalizzato matematicamente simula il cervello.

  1. novembre 5, 2009 alle 2:39 pm

    suppongo lo chiarirai in seguito ma la macchina di Turing non è stata “progettata” nel senso pieno del termine, è stata ipotizzata.
    infatti è impossibile da costruire perchè richiede un nastro infinito

  2. novembre 8, 2009 alle 2:42 pm

    un uomo che fa arti marziali come te dovrebbe avere più pazienza…

  1. No trackbacks yet.
I commenti sono chiusi.
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: