Archivio

Posts Tagged ‘web’

Magic Italy: come non progettare un brand

giugno 26, 2009 3 commenti
Logo Magic Italy

Logo Magic Italy

Sul sito del Ministero per i Beni e le Attività culturali si legge:

Al via il marchio “Magic Italy” per il rilancio del turismo in Italia. Lo ha detto il premier Silvio Berlusconi intervenendo all’assemblea della Confartigianato. «Il made in Italy può essere rafforzato con la garanzia che tutto il prodotto è realizzato in Italia al 100%, noi oggi stiamo lavorando e ho approvato proprio questa notte il marchio che è stato definito il “Magic Italy”, per lanciare l’Italia e e attirare qui i turisti da ogni parte del mondo», ha detto Berlusconi.

Il nuovo logo – una scritta bianca e tricolore su fondo scuro – riprende l’obiettivo di Italia.it, progetto battezzato dal governo Prodi nel 2007, quando a capo del ministero dei Beni e delle Attività Culturali, al quale faceva capo il portale, c’era Francesco Rutelli.

Su molti siti già si leggono critiche, molti dicono che ricorda solo spot di tv spazzatura, io invece su Palermo Bloggalo! faccio un’analisi sul perché questo logo è progettato male e lo paragono ad alcuni loghi del turismo spagnolo:

Il brand, logo compreso, non piace al “popolo della rete” (come ci definisco i giornalisti più creativi) e senza entrare in merito alle questioni politiche che hanno a che fare con il turismo (materia di competenza delle regioni e non dello stato, per questo la ministra non ha il portafoglio) vederemo di capire alcune cose che non vanno e un piccolo paragone con una delle nazioni che più è cresciuta grazie al turismo: la Spagna.

Continua…

Annunci

WordPress funzionante su usb!

giugno 21, 2009 Commenti disabilitati

Ogni webmaster/webdesigner ha la necessità di sviluppare, per comodità, il sito in locale per poi caricarlo su proprio hosting e mostralo al cliente.
Inoltre ci può capitare di dover lavorare su diversi pc in cui dovremmo di conseguenza installare il webserver in locale.
Oggi si può semplificare il tutto grazie alle comode chiavette usb!

I web server da installare sulle pendrive addirittura su cd (in quest’ultimo caso non avremmo la comodità di modificare i file, tanto meno usare l’applicazione web per mostrarla al cliente) sono oramai diversi, io spiegherò quale ho usato io e come ho proceduto.

Per prima cosa dovrete procurarvi il materiale necessario:

  • penna usb ( anche da 125 MB per starci comodi )
  • usb webserver (il webserver che ho utilizzato io, include apache, mysql, smtp e phpmyadmin)
  • wordpress (ovviamente l’ultima versione e in italiano 😛 )

Non spaventiamoci della pagina del webserver, è scritta in olandese, ma è facile capire come fare il “Download”. Una volta scaricato il pacchetto compresso lo decomprimiamo nella nostra penna usb ed è già installato.

Il prossimo passo quindi è attivarlo: basta andare nella cartella in cui avete installato il webserver e lanciare usb webserver.exe riconoscibile tra l’altro anche dall’icona.
Comparirà nella traybar l’icona di stato
traybar
Subito il firewall di windows ci avvisa che delle applicazioni vogliono aprire delle porte e noi glielo permetteremo.
Adesso il webserver è attivo sul nostro pc e possiamo collegarci all’indirizzo http://localhost:8080 dove potremo legge le funzioni installate di default per PHP (cliccando su PHP info appunto).

Nel file di testo contenuto nella cartella princila del programma troviamo un file “Readme-Leesmij.txt” in olandese che grazie al traduttore di google traduciamo in men che non si dica: la passoword del server mysql è usbw e l’utente root. Questa ci servirà per creare il database per wordpress.

Immagino che molti sapppiano già come si installa WordPress, ma per non peccare di avarizia lo ricapitolo rapidamente.

  1. scaricare l’ultima versione nella lingua preferita
  2. scompattare l’archivio della cartella principale del server web (nel nostro caso la cartella Root)
  3. creare il database con phpmyadmin
  4. puntare il proprio browser sulla cartella di wordpress e seguire le istruzioni

E il gioco è fatto!